.
Annunci online

Iniziative, discussioni, confronti, proposte per la nostra Città
18 dicembre 2009
Comitato Quartu verso il futuro aderisce alla Befana della Solidarietà
Inizierà Lunedì 21 Dicembre l'appuntamento annuale promosso dai Circoli Nuova Italia dal titolo: "La Befana della Solidarietà", in collaborazione con la Coadi (Consulta Comunale delle Associazioni dei Disabili del Comune di Cagliari).

L'iniziativa consisterà nella raccolta dei giocattoli sia usati che nuovi e saranno regali alla famiglie meno abbienti di Cagliari nella giornata del 6 Gennaio 2010.

La raccolta dei giocattoli iniziarà Lunedì 21 Dicembre dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle 18.00 alle ore 20.00 presso la sede della Coadi in Via Monsignor Piovella 26, presso la ex scuola elementare, negli stessi orari è prevista la raccolta anche per il Martedì 22 e Mercoledì 23 Dicembre.

"L'iniziativa, ormai alla sua settima edizione, vuole essere un momento di solidarietà rivolto a tutti i cagliaritani che vorranno dare il proprio contributo alla riuscita della manifestazione e a regalare un sorriso a tanti bambini sardi", afferma Simone Spiga, ideatore dell'iniziativa e Responsabile dei Circoli Nuova Italia.

"Vogliamo dare il nostro contributo, perchè in una società egoista come questa, serve l'aiuto di tutti per far stare meglio altre persone, che spesso si trovano in situazioni difficili da un punto di vista economico e sociale, per questo i Circoli Nuova Italia, voglio essere in prima linea nella difesa delle famiglie", prosegue la nota di Andrea Palmas e Michele Pisano.

"Con la crisi economica, dovuta ad una globalizzazione che ha perso di vista la persona, vogliamo lanciare, anche attraverso queste iniziative un nuovo modello di sviluppo basato sulla solidarietà e sulla tutela della persona, per questo invitiamo tutti a contribuire in questa nostra iniziativa portandoci i giocattoli presso la sede della raccolta", conclude Simone Spiga.

ADEERISCI ALL'EVENTO:
http://www.facebook.com/profile.php?ref=name&id=1300691416#/event.php?eid=211198441771&ref=mf

http://michelepisano.tk 




permalink | inviato da Michele Pisano il 18/12/2009 alle 17:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
26 novembre 2009
L'isola che c'è solo ogni cinque anni
 Foto emblematica


Un mondo chiamato Flumini.
Ci ritroviamo a parlare di quell'isola che per decenni le amministrazioni comunali avrebbero voluto che non esistesse, che fosse solo l'invenzione di qualche annoiato cittadino d'opposizione.
E invece eccoci qua, a scrivere finalmente di Flumini, di quello spettacolo quartese composto da mare e colline, spiaggia e campagna. Eccoci nuovamente a parlare dell'abusivismo selvaggio, delle discariche a cielo aperto, dell'illuminazione assente.
Un'area che potrebbe essere nel breve periodo un polmone verde notevole, un centro turistico all'avanguardia, e che invece, ahinoi, si può permettere solo di richiedere un pò di catrame per coprire le buche sotto casa e due carabinieri la notte.
Parliamoci chiaro: non è tutto risolvibile nel giro di qualche giorno, ma è necessario procedere a piccoli passi. Ma se questo ragionamento fosse stato fatto tempo fa non saremo quì oggi, nel blog del Comitato Quartu verso il futuro, a parlare dei problemi di Flumini.
Abbiamo delle proposte però. Chiediamo che venga curato il verde pubblico delle aree di Flumini; che per l'estate prossima si cominci pensare ad attibità ed eventi che possano coinvolgere questi bellissimi territori; inoltre, la sicurezza del cittadino è fondamentale, a quando un illuminazione pubblica decente?
I problemi sono innumerevoli, le proposte che abbiamo anche.
Tra qualche giorno metteremo on-line il servizio fotografico di denucia che stiamo preparando corredato dalle dichiarazioni degli abitanti. Questi ultimi, ahinoi, trattati esclusivamente come "carne da voto", utili solo ogni cinque anni...




permalink | inviato da Michele Pisano il 26/11/2009 alle 10:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
24 novembre 2009
Il quartiere che non c'è...
Il quartiere moderno che anni fa sognava in grande. 
Il quartiere giovane che poteva diventare il fulcro della nostra città.
Il quartiere attivo che immaginava un futuro diverso.

Quale "gioia" nel vedere fiorire attività commerciali nella nostra area: frutta e verdura, negozi d'abbigliamento, mini-market e non solo.
E oggi leggevo che la Scuola media statale Porcu-Satta di via Turati e all'avanguardia per quanto riguarda l'interattività e progetti extracurriculari.

C'è un però.
Che desolazione quando vedo che ogni qual volta piova ci siano tombini che saltano, liquami che invadono le strade già disestate. E non abbiamo risposte, nessuno a cui possiamo rivolgerci.
I parchi pubblici sono abbandonati, l'illuminazione assente, rendendo precaria la situazione degli abitanti.

Sognavamo un quartiere moderno.
Noi ci crediamo ancora, perchè Quartu merita di più, deve dimostrare di essere veramente la terza città della Sardegna. 
Continuiamo a impegnarci per raggiungere questo obiettivo.


Michele Pisano

Resp. Comitato Quartu verso il futuro





permalink | inviato da Michele Pisano il 24/11/2009 alle 13:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
20 novembre 2009
AcqueSociali contro la privatizzazione dell'acqua
Comitato Quartu verso il futuro si unisce ad Acque Sociali in difesa dell'acqua.
"Siamo oramai schiacciati dal peso delle norme comunitarie. Abbiamo un Europa che non vede più nell'acqua un bene primario, un diritto di tutti. Siamo alla mercificazione completa", dichiara Michele Pisano.







permalink | inviato da Michele Pisano il 20/11/2009 alle 9:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
4 novembre 2009
Fare Verde sostiene le iniziative di Sardegna Filiera Corta

"Intendiamo promuovere e portare avanti le iniziative di Sardegna Filiera Corta, collaborando attivamente con Fare Verde". Sono le prime dichiarazioni di Simone Spiga e Michele Pisano, rispettivamente responsabili di Fare Verde Cagliari e Quartu.
"L'associazione Sardegna Filiera Corta", spiega Spiga, "si basa sul principio del rapporto diretto tra produttore e consumatore, che supera tutti i meccanismi che aumentano i prezzi dei prodotti. Inoltre l'associazione si prefigge di sostenere il prodotto tipico locale e questo è un altro punto di forza che ci vede al loro fianco".
Infatti l'associazione promuove i prodotti dei campi e degli allevamenti sardi, che arrivano direttamente sulle tavole senza dover passare da "troppe mani", come dichiara Michele Pisano: "non possiamo non evidenziare l'importanza di questa iniziativa e schierarci apertamente in suo favore. Incentivare carni, frutte e verdure sarde permette alla nostra isola di giovarne in immagine e al consumatore in salute."
"L'assenza di prodotti ogm", dice Spiga, "è per noi una garanzia del rispetto della qualità del prodotto. Altro aspetto importante è la riduzione quasi totale degli imballaggi, ovvero meno spazzatura per il consumatore."
"Chiediamo pertanto",incalzano i responsabili di Fare Verde, "di sostenere a tutti i livelli l'associazione Sardegna Filiera Corta, che vuole rappresentare un nuovo modello di sviluppo economico basato sulla difesa del territorio".

Questa sera dalle 20,30 l'Associazione Sardegna Filiera Corta sarà in diretta su Radio Level One

 

Blog utili:

http://www.michelepisano.tk

http://www.simonespiga.tk

http://www.fareverdequartu.tk

http://www.quartuversoilfuturo.tk




permalink | inviato da Michele Pisano il 4/11/2009 alle 14:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
3 novembre 2009
...venti di campagna...elettorale...
Che Gigi Ruggeri venisse ricandidato era probabile. 
Che Guido Sarritzu aspiri alla carica del primo cittadino anche. 
Che Mauro Contini sia il prescelto del centrodestra altrettanto.

Che si pensi ai programmi, invece, beh, credo che ci sia ancora un pò di tempo da attendere...





permalink | inviato da Michele Pisano il 3/11/2009 alle 23:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
30 ottobre 2009
Michele Pisano su Radio Golfo degli angeli
Sabato 31 ottobre, Michele Pisano sarà intervistato da Radio Golfo degli angeli alle ore 10, in replica alle 12, 15 e 18.
Si parlerà di ambiente e dell'iniziativa "In difesa dei parchi pubblici".



permalink | inviato da Michele Pisano il 30/10/2009 alle 10:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
29 ottobre 2009
Quartu verso il futuro aderisce alla lotta contro i sequestri
"Aderiamo attivamente al Comitato No ai sequestri e all'iniziativa di http://www.radiolevelone.it, certi che un tema del genere non debba essere sottovalutato, nella speranza di non cadere in quella spirale di violenza che ha caratterizzato sin troppi anni della storia sarda", dichiara Michele Pisano, responsabile del Comitato Quartu verso il futuro.
"Bisogna debellare questa piaga che sta rialzando la testa, è per fare questo serve l'impegno di tutti, della società civile, delle associazioni, delle istituzioni; siamo pronti a dare il nostro contributo, e chiediamo a gran voce il rilascio di Gianfranco Campus. 
Anche Quartu non ha intenzione di rivivere brutti momenti del nostro passato.
Invitiamo tutti a diffondere il blog http://www.noaisequestri.tk , e allo stesso diffondiamo l'iniziativa sul nostro blog http://www.quartuversoilfuturo.tk ", conclude Pisano. 
"La nostra Costituzione", ribadisce Federico Barrago corresponsabile del Comitato Quartese, "sancisce l'inviolabilità del diritto di libertà: ogni cittadino non può subire subire violenze fisiche o morali, nè deve essere posto a restrizioni. Noi, come Comitato Quartu verso il futuro esprimiamo la nostra più completa solidarietà a tutte le famiglie vittime di sequestri. 
Il nostro pensiero" , conclude Barrago, "va a Gianfranco Campus".



permalink | inviato da Michele Pisano il 29/10/2009 alle 13:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
28 ottobre 2009
Intervista a Federico Zoccheddu sui disagi delle scuole superiori quartesi
"Non abbiamo via d'uscita". Sono le dichiarazioni sconsolate di Federico Zoccheddu, portavoce delle proteste degli studenti del Liceo Classico e Scienze Sociali di Quartu.
"Continuano i doppi turni, i pendolari sono costretti a uscire prima e molti studenti hanno abbandonato le attività extracurriculari, e da due settimane non abbiamo notizie dal Comune di Quartu", dichiara Zoccheddu.
"Intanto sono iniziati i lavori di ristrutturazione nella scuola di via Vespucci", che, secondo lo studente, "non sarà più convertita in biblioteca comunale e archivio storico, ma bensì in scuola di riserva per gli studenti".
"Il preside Luciano Carta", continua Zoccheddu, "ci ha fatto sapere che a Palazzo cardia sono quasi ultimati i lavori, ma non sarebbe comunque a norma, in quanto è sprovvisto di palestra, necessita di personale (tre collaboratori scolastici per piano), e ogni anno la Provincia paga 147.000 euro d'affitto per l'edificio, a cui si aggiungono le ristrutturazioni. Abbiamo in programma una manifestazione di protesta davanti al Comune di Quartu, e siamo in costante collaborazione con il Comitato Quartu verso il futuro", conclude Federico Zoccheddu.

http://www.quartuversoilfuturo.ilcannocchiale.it

http://www.michelepisano.tk



permalink | inviato da Michele Pisano il 28/10/2009 alle 9:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
20 ottobre 2009
Quartu, altri raid notturni
La microcriminalità e le violenze rialzano la testa.
Sembravano oramai solo ricordi in bianco e nero gli anni in cui la maggior parte dei quartieri cittadini erano zone franche per criminali.
Da tempo oramai la notte sta diventando il momento preferito per mettere in piedi colpi eclatanti, vendette personali, furti, spaccio di droghe.
Nella notte di domenica, in via Manara, è stata forzata la serranda di un bar, adibito anche a scommesse sportive; versato del liquido infiammabile, è stato dato fuoco al locale.
La settimana scorsa, invece, per la seconda volta sono state derubate tutte le fioriere (di grandi dimensioni e di un prezzo assolutamente non trascurabile) di un noto negozio di abbigliamento di Piazza Azuni.
Se poi siamo curiosi di sapere cosa accade durante la notte in alcuni parchi abbandonati e senza illuminazione, è a nostro rischio e pericolo.
Queste zone inoltre, spesso sono quartieri popolari, che rischiano di diventare ghetti in mano alla microcriminalità.
Qualche mese fa si era nuovamente fatta viva l'idea di dotare la polizia municipale di pistola; ipotesi suggestiva, ma che ci trova sfavorevoli.
Munire gli agenti, di punto in bianco, di un arma, non ci sembra una buona pensata, in quanto il più delle volte nessuno di loro ne ha mai impugnata una.
Se la richiesta venisse accolta la Polizia municipale, secondo quanto sostengono, sarebbe pronta a lavorare anche oltre le 22.
Quindi può essere solo un progetto, per ora; tutto ciò necessita di tempo per programmare corsi e allenamenti in materia.
Ma questo argomento non deve giustificare il completo stato di abbandono in cui versa Quartu durante la notte.
Non siamo più disposti a tollerare tutto ciò.
Allo stesso tempo, grazie alle Forze dell'Ordine, ciò che invece non è lampante ai nostri occhi, viene combattuto in maniera soddisfacente, un esempio il recente giro di prostituzione che avveniva in un appartamento cittadino.
La nostra città non vuole più aver paura di fare una passeggiata in tarda notte.
Chiediamo maggiori controlli e sopratutto più illuminazione nei parchi pubblici cittadini.
Questa nostra richiesta è ricollegabile con l'iniziativa "In difesa dei parchi pubblici" lanciata da Fare Verde e a cui ci siamo uniti.
Le nostre periferie non devono più essere deturpate da chi le trasforma in discariche abusive.
Gli angoli della nostra città, i nostri parchi, le nostre piazze non devono più essere luoghi di spaccio.
Perchè vogliamo, per davvero, Quartu verso il futuro!

Michele Pisano



permalink | inviato da Michele Pisano il 20/10/2009 alle 14:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 ottobre 2009
Nuovo sacchetto dell'umido a Quartu
Ieri (venerdì) si è tenuto l'incontro di presentazione dei nuovi sacchetti dell'umido.
Il prodotto si chiama Sumus®, e un campione di trecento famiglie quartesi ne sperimenteranno l'utilizzo, oltre ai volontari (tra cui Fare Verde) che hanno deciso di testarlo nelle proprie case.
L'azienda promotrice è l'ASPIC (Azienda Speciale Per Il Compost), nata nel 2005 per realizzare imballaggi biodegradabili e compostabili per rifiuti.
Il prodotto, che viene ormai sperimentato in tutta Italia ed è ora sbarcato anche a Quartu, è realizzato in carta riciclata postconsumo, biodegradabile e compostabile.
L'utilizzo della carta, "respirando", favorisce l'attivazione del processo di compostaggio ed evita che i rifiuti umidi marciscano causando gli odori sgradevoli.
Sumus® è realizzato con materiali provenienti al 100% dalla raccolta differenziata; il prodotto rientra negli acquisti verdi della Pubblica Amministrazione (GPP) ai sensi del Decreto Ministeriale 203 del 2003.
L'incontro ha visto la partecipazione di un esiguo numero di persone, circa una trentina, quasi tutti facenti parte del campione su cui verrà sperimentato il nuovo sacchetto. 
E' stata un'occasione non sfruttata adeguamente dalle istituzioni. Sarebbe stato importante rivolgere l'invito alla cittadinanza con un maggior preavviso. 
I temi affrontati dai responsabili dell'ASPIC si sono incentrati sull'importanza del compostaggio, dell'ecologismo responsabile e della raccolta differenziata nelle nostre famiglie.
Tutte le informazioni sull'azienda e sul prodotto Sumus® si possono trovare nel sitohttp://www.aspicsrl.com/ 

Michele Pisano
responsabile Fare Verde Quartu




permalink | inviato da Michele Pisano il 17/10/2009 alle 16:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
16 ottobre 2009
Comunicato presentazione Comitato Quartu verso il futuro
"Oggi nasce ufficialmente il Comitato Quartu verso il futuro, che si propone di mettere in evidenza le problematiche della Città di Quartu Sant' Elena. 
Tutto questo attraverso la segnalazione dei disagi e la ricerca di eventuali soluzioni o iniziative proposte dai sostenitori". Sono le parole di Federico Barrago, corresponsabile di Quartu verso il Futuro.
"I temi trattati dal Comitato spaziano dall' ambiente alle scuole cittadine, dal turismo allo sport, dalla politica ai problemi sociali, insomma, tutto ciò che riguarda la nostra città.
Quartu è la terza città della Sardegna e l'ottantesima in Italia, eppure sono all'ordine del giorno carenze e disagi," spiega Barrago. 
"Noi nel nostro piccolo ci impegniamo dando una mano, attraverso la denuncia dei problemi e con alcune iniziative per rendere Quartu migliore", conclude il corresponsabile del gruppo.

"Nasciamo per dare voce a chi ha idee, proposte, fantasia. 
Usciamo allo scoperto riportando le notizie, gli eventi, i disagi che spesso non vengono citati dai quotidiani locali", dichiara l' ideatore e responsabile del Comitato Michele Pisano. 
"Informazione ma non solo, anche iniziative, discussioni e proposte affinchè la nostra Quartu esca da quello stato di minorità a cui viene relegata.
Collaboreremo con tutti, affronteremo tutte le tematiche che possono interessare la Città, in particolar modo avremo un occhio di riguardo per l' ambiente, il turismo, i giovani. 
Invitiamo i cittadini che vogliono esprimersi e impegnarsi attivamente. 
Questo è lo scopo del Comitato Quartu verso il futuro, che lavorerà nella città attraverso manifestazioni e volantinaggi, senza tralasciare l' ausilio dei mezzi di informazione attuali, tra cui blog e social network. 
Abbiamo lanciato il blog  http://www.quartuversoilfuturo.ilcannocchiale.it/  e ci trovate anche su Facebook digitando Quartu verso il futuro", conclude Pisano.



permalink | inviato da Michele Pisano il 16/10/2009 alle 13:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
15 ottobre 2009
Su youtube il video di Fare Verde Quartu
Il Comitato Quartu verso il futuro sta collaborando in questo periodo soprattutto con gli studenti che stanno affrontando disagi in quanto si registra carenza di aule al Liceo Classico e delle Scienze Sociali (in realtà "soffrono" anche altre realtà).
Un' altra importante iniziativa che seguiamo attivamente è relativa alla difesa dei parchi pubblici lanciata da Fare Verde Quartu. 
Su Youtube è stato lanciato anche un video, per ora solo la prima parte, in cui si denucia il degrado e purtroppo anche lo scarso senso civico di alcune persone.

Ecco il link: 





permalink | inviato da Michele Pisano il 15/10/2009 alle 23:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
15 ottobre 2009
Studenti ai microfoni di Radio Press sui disagi attuali
"I doppi turni non fanno altro che creare disagi, era necessario che i problemi venissero affrontati e risolti mesi fa e non a ridosso delle lezioni". E' ciò che dichiara Federico Zoccheddu, giovanissimo studente del Liceo Classico Brotzu, intervenendo a Radio Press.
"Per ora solo riunioni che non hanno portato a nulla", risponde così a Paola Pilia, che gli chiede se sono previste manifestazioni di protesta.
"Auspichiamo che il Comune conceda le scuole di via Vespucci, che l'Amministrazione intende trasformare in Archivio e Biblioteca Comunale", conclude Zoccheddu.
Intanto continua il braccio di ferro tra Provincia e Comune sulla questione, che si contendono il "controllo" di Palazzo Cardia e dell' ex scuola di via Vespucci, e la situazione non pare cambiare.

Michele Pisano
 

 



permalink | inviato da Michele Pisano il 15/10/2009 alle 19:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
15 ottobre 2009
Disagi scuole quartesi

Oggi ore 11 Federico Zoccheddu intervistato su Radio Press da Paola Pilia sui disagi delle scuole superiori quartesi.


Il comunicato su: 


http://www.quartuversoilfuturo.ilcannocchiale.it 


e sul mio blog: 


http://www.michelepisano.tk




permalink | inviato da Michele Pisano il 15/10/2009 alle 10:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
15 ottobre 2009
Nasce il Blog di Quartu verso il futuro
Il Comitato Quartu verso il futuro sbarca in rete con il suo Blog. 

Dopo il gruppo su Facebook http://www.facebook.com/group.php?gid=100141430584&ref=ts abbiamo deciso di creare la pagina internet per essere ancora più vicini ai cittadini.

Tutte le iniziative, gli articoli, le idee del Comitato per Quartu verranno riportate sul Blog.

I responsabili cittadini del Comitato sono Michele Pisano (Fondatore del Comitato) e Federico Barrago.



permalink | inviato da Michele Pisano il 15/10/2009 alle 10:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte